Le Discromie Cutanee

skin_mag_resurfacing
skin_mag_resurfacing
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInEmail this to someone

LE DISCROMIE CUTANEE

Le macchie cutanee sono un inestetismo che affligge tantissime donne , sia giovani che più mature. Si tratta di una percentuale che in Europa arriva al 60%, e che spinge verso trattamenti “sbiancanti” non di rado fai da te che finiscono per peggiorare il problema anziché eliminarlo. Le DISCROMIE CUTANEE che nel viso, nel collo, nelle mani e nel décolleté si manifestano come delle aree pigmentate più scure rispetto al resto dell’epidermide, invecchiandola e facendola apparire “sporca”, non sono altro che un effetto della MELANINA, che viene prodotta in misura maggiore in quelle porzioni di pelle a diretto contatto con i raggi solari.

Quando ci sono dei problemi come squilibri ormonali dovuti ad esempio alla gravidanza, o all’invecchiamento, lo scurirsi della pelle avviene in maniera non omogenea.

Ci sono diversi fattori che possono incidere sul problema ed innescarlo, come una scorretta esposizione solare che provoca danni con il passar del tempo, ma anche alcuni farmaci FOTO-SENSIBILIZZANTI assunti in estate o prima di esporsi al sole. Tra questi antinfiammatori, antibiotici, antistaminici. Una delle cause più frequenti è però l’uso della pillola anticoncezionale, perché il suo contenuto di estrogeni favorisce la comparsa di discromie.

Come si possono prevenire (quando si è ancora in tempo) queste antiestetiche discromie? Semplicemente avendo l’accortezza di proteggere adeguatamente la pelle (del viso soprattutto), durante la bella stagione, anche quando si esce in città, e cercando di evitare l’assunzione dei farmaci succitati nei periodi in cui ci si espone al sole, o viceversa.

Per il trattamento professionale delle macchie è bene ricorrere sempre ad un’estetista esperta, che potrà consigliarvi cosa è più adatto alla vostra problematica.

Sono sicuramente molto efficaci i trattamenti come il peeling, e i prodotti a base di ingredienti attivi come l’Acido Kogico e l’Acido Fitico, che agiscono inibendo la Tirosinasi, diretta responsabile della sintesi della Melanina, regolandone la produzione.


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *